logotype
24 -September -2017 - 05:02

Basket Ariano, al Pala Cardito arriva l'Olympia Reggio Calabria

Sabato 01 Dicembre 2012 18:26

BASKET FEMMINILE - C’è attesa ad Ariano Irpino per la ripresa del campionato. Dopo la sosta, si torna sul parquet. Appuntamento alle 18 al Pala Cardito. Sarà l’Olympia Reggio Calabria a tenere a battesimo l’esordio di coach Claudio Agresti sulla panchina ufitana. Match fondamentale per riprendere la marcia in chiave play-off, ritrovare serenità e rimpinguare una classifica deficitaria.
Si rinnova la sfida con le calabresi dopo il confronto vittorioso in poule promozione della scorsa primavera. Anche in riva allo Stretto c’è stato un avvicendamento in panchina. La formazione, ora guidata da coach Michele Del Vecchio, ha sfiorato il successo contro Napoli nell’ultimo turno. In estate il presidente Melissari ha confermato il blocco promozione: Servillo in cabina di regia, la tiratrice Melissari, figlia del patron, l’esperta Bertan. Da Pozzuoli è arrivata la guardia-ala Linguaglossa, mentre sotto le plance ci si è affidati all’esperienza della bosniaca, Selma Delibasic, ormai veterana della serie A2 italiana, che ha sostituito la maltese Grima. Le cifre dicono Ariano (76 a 52 nella valutazione media di squadra), ma c’è curiosità di capire quanto la mano dei due nuovi tecnici possa aver cambiato l’identità delle contendenti.
IL PROGRAMMA DELLA 10^ GIORNATA: Salerno - Elite SP; Ragusa - Battipaglia; Napoli - Viterbo; Carispezia SP - Bologna; College Italia - Ancona; Ariano Irpino - Reggio C.; Riposa: Siena.
CLASSIFICA: Passalacqua Ragusa 18; Carispezia La Spezia, Minibasket Battipaglia, Meccanica Nova Bologna, Elite La Spezia, Saces Napoli 12; Vesta Ancona 8; Lpa Ariano Irpino, Carpedil Salerno, Olympia Reggio C. 6; Defensor Viterbo 4; College Italia, Consum.it Siena 0.

Da Irpinia Oggi.it

Buona la prima del coach Agresti: Lpa Ariano batte l’Olympia 59-27

ARIANO IRPINO - Esordio con il sorriso per coach Agresti sulla panchina dell’Lpa Ariano che supera in scioltezza l’Olympia Reggio Calabria per 59-27. E’ un successo che riporta tranquillità nell’ambiente e rilancia la candidatura verso i play-off della formazione ufitana. Gara senza storia, indirizzata già dalle prime battute. A fare la voce grossa il pezzo forte della casa: il settore lunghe. Grasso, Micovic, ma anche la ritrovata Narviciute, determinante in uscita dalla panchina, già in avvio nella costruzione del parziale di 16-2 che indirizza la gara.
Reggio non va oltre le sortite offensive di Delibasic ed il passivo assume sempre più i connotati dell’imbarcata: +17 al 25’, + 23 alla fine del terzo periodo. Se il dominio a rimbalzo (47 carambole) è uno dei segni di continuità con il passato, la maggiore oculatezza nella gestione dei possessi offensivi e la ritrovata incisività in difesa sono i segnali positivi del nuovo corso di coach Agresti, così come la prestazione di rilievo di una ritrovata Nunzia Paparo.
Il tecnico faentino, al di là delle oggettive difficoltà delle avversarie, tiene ad evidenziare quelli che sono stati i tanti aspetti positivi emersi, a partire dalla continuità di rendimento che ha caratterizzato il match anche a risultato ampiamente acquisito: «Abbiamo giocato di squadra, costruendo il successo a partire dalla difesa contro un avversario in crescita dopo il cambio di guida tecnica. L’Olympia ha dimostrato di essere una squadra molto tattica, in grado di variare continuamente in difesa e di crearci non pochi problemi, come testimoniano le grandi difficoltà incontrate nel primo periodo, che ci hanno costretto ad adeguarci molto rapidamente».
Domenica prossima, altro match fondamentale per consolidare le ambizioni di post-season: si renderà visita alla Defensor Viterbo.
LPA ARIANO – OLYMPIA 68 REGGIO CALABRIA: 59 - 27
Parziali: (11-7) (28-15) (42-19)
LPA ARIANO: Paparo 13, Calandrelli 5, Aversano, Albanese, Ferazzoli, Maggi 8, Dominguez 3, Grasso 13, Micovic 10, Narviciute 7. Coach: Agresti.
OLYMPIA 68 REGGIO CALABRIA: Certomà n.e., Servillo 3, Bertan 2, Amodeo, Costantino 2, Catrini, Anechoum, Linguaglossa 7, Delibasic 6, Melissari 7. Coach: Del Vecchio.
ARBITRI: Tammaro ed Esposito 

Da il Corriere – quotidiano dell’irpina fondato da Gianni Festa

 

Regular Season

College Italia

Vesta Free Woman Ancona

39-74

 

       

Carpedil Ipervigile Salerno

Elite Virtus La Spezia

47-58

 

       

Passalacqua Trasp. Ragusa

Minibasket Battipaglia

58-47

 

       

Saces Dike Napoli

Defensor Viterbo

85-50

 

       

Carispezia Termo La Spezia

Meccanica Nova Bologna

70-66

 

       

Gruppo L.P.A. Ariano Irpino

Olympia 68 Reggio Calabria

59-27