logotype
24 -September -2017 - 05:03

OLYMPIA 68 SCONFITTA IN GARA 1 A VIGARANO: GIOVEDI' IL RITORNO A CATANIA PER RIAPRIRE LA SERIE

catania-brezinova14

 L’Olympia '68 lotta a testa alta, ma cede gara 1 alla Vassalli di coach Ravagni. Entrambe le squadre prive di elementi importanti: Catania è scesa in campo senza la numero 8 Enrica Pavia, mentre Vigarano ha lasciato in tribuna le tiratrici Cigliani e Calabrese. Le ragazze di Coach Porchi partono subito con il piede premuto sull'acceleratore, con il tandem Buzzanca-Seino,  che lanciano la loro squadra nella prima piccola fuga del match, portandosi sul 3\10 e facendo ben sperare la panchina rossoazzurra. Ma le vassalline trovano subito la reazione, con una delle varie bombe realizzate e due canestri di Bonasia, che riportano in equilibrio la partita sul 10/10. Catania cerca di contenere la reazione della padrone di casa, ma il momento è favorevole per il Vigarano che riesce, con Costi e Zanoli, a realizzare il sorpasso che permetterà loro di chiudere in vantaggio di +5 il primo quarto, 21\16. Nella seconda frazione è sempre la Vassalli 2G a fare la gara e le retine di Delibasic e Valerio portano la loro squadra sul 39 a 23 al 18′. L'Olympia non è disposta a concedere nulla, lotta palla su palla, sia in difesa che in fase offensiva, e trova le mosse giuste immediate, di carattere e precisione, con Melissari prima dalla distanza, con Brezinova, cecchina, subito dopo, ma nel finale due triple delle indomabili Zanoli e Costi, ristabiliscono ancora una volta le distanze. Si arriva all’intervallo lungo sul punteggio di 49 a 31 e l'Olympia torna negli spogliatoi con il morale basso, ma mai doma. Terzo quarto e la Vassalli trova il massimo vantaggio del match con cinque punti consecutivi di Rosier, che portano lo score sul + 23, 54\31. A metà parziale le padrone di casa rallentano il ritmo, forse appagate del distacco, ma l'Olympia sta sempre al passo e ne approfitta subito, tentando con il cuore di ridurre il gap. Esce la testa dalla sabbia con Seino, che suona la carica e comincia a colpire dalla lunga distanza con determinazione e mano ferma, mentre Brezinova, top scorer con  20 punti,  centra una serie di canestri che fanno ritrovare entusiasmo alle sue compagne e non danno tregua alla retina avversaria, fino ad arrivare al 28′ con un punteggio di 55 a 52, con Catania che ritorna superba in partita. Ancora le triple di Venzo e Zanoli colpiscono e raffreddano subito gli animi olimpionici della squadra etnea, chiudendo la terza frazione sul 61\52. Rush finale e la Vassalli 2G prende definitivamente in mano le redini del match, che con i cesti di Valerio e un paio di triple di Venzo, chiude la partita e porta la prima semifinale play off sull'1\0. Metabolizzata la sconfitta, l'Olympia è subito pronta a ripartire, già al lavoro per andare a pareggiare i conti, e giocarsi eventualmente il tutto per tutto in trasferta, questa volta con l'elemento in più del fattore campo. Il ritorno è fissato al Palacatania giovedì 17 alle ore 19,00. 

 
  
Addetto stampa Maria Luisa Lanzerotti Olympia '68 Catania