logotype
26 -July -2017 - 08:36

OLYMPIA '68 NEI PLAY OFF

 

catania-urlo

 L'Olympia Catania batte Broni e taglia  matematicamente il traguardo dei play off. In base ai risultati di domenica,  con la sconfitta della Saces Napoli rimediata dalla Meccanica Bologna, e con la vittoria del Minibasket Battipaglia sulla  Vassalli,  l'Olympia si è qualificata tra le prime quattro della classe,  per la corsa finale alla massima serie. Adesso si trova al terzo posto della classifica della Poule Promozione a 16 punti e l'ultima partita da giocare. Sabato il campionato si ferma per dare spazio alla Coppa Italia. Si riprende il 5 Aprile prossimo, in casa della Nova Bologna alle ore 21,00. Le vincenti delle due finali play off, saranno promosse in Serie A1, mentre le perdenti si affronteranno in uno spareggio per la conquista di un'ultima possibile promozione.

 Morale alto ed entusiasmo sono palpabili in casa Olympia. Le ragazze di coach Porchi sono già al lavoro in vista del prossimo importante test in trasferta, ed approfitteranno della pausa  per mettere a punto gli ingranaggi di questa sorprendente macchina "olimpica", a conferma del bel momento del basket catanese. 
 
Così commenta il Presidente Avv. Pasquale Melissari:" Sono molto soddisfatto,  la squadra è migliorata tanto e ancora ha un grande margine di crescita,  a differenza delle altre squadre, che hanno raggiunto il massimo e tecnicamente sono già formate ed arrivate. Grandi margini di miglioramento anche grazie al mix tra le giovani della squadra, che danno energia e "mettono benzina" in campo,  e le più grandi, che danno sicurezza nei momenti di maggiore difficoltà, con la loro esperienza. Il prossimo test in casa della Meccanica Bologna sarà importantissimo, ai fini del piazzamento migliore per le combinazioni dei play off, come quello di un possibile secondo posto. Gli indici positivi di crescita, sono stati senz' altro le vittorie  contro Vigarano e Broni, a conferma delle potenzialità dell'Olympia. Le ragazze saranno determinate e scenderanno in campo senza alcun timore reverenziale contro nessuna delle avversarie,  per giocarsela tutta a testa alta fino alla fine. Mi sento di dire anche che,  nelle finali, saranno determinanti le designazioni arbitrali, che dovranno essere all'altezza di questa fase delicata del campionato, durante la quale le società, raccolgono i frutti dei sacrifici, e degli investimenti fatti durante la stagione, e di questo non si può tener conto." 
 
 
Addetto stampa Maria Luisa Lanzerotti Olympia 68 Catania.